Sistema di controtelaio isolato di Finstral: polivalente ed ecologico.

 

La "Infissi Alberti", a conferma di quanto sia importante la ricerca e l'innovazione nel campo dei serramenti presenta, in esclusiva per la provincia di Potenza, il nuovo controtelaio isolato in pvc Finstral.

Nelle nuove costruzioni o nelle ristrutturazioni, la scelta di un buon serramento per risolvere i problemi di ponte termico, condensa e muffa è limitata. L’elemento “falso telaio o controtelaio o cassa matta” spesso non viene preso in considerazione in maniera adeguata. In realtà anch’esso svolge un ruolo importante nell’applicazione della finestra. Spesso viene scelto dall’impresa o dal serramentista puntando su soluzioni semplici ed economiche, che però non sono in grado di garantire una bassa trasmittanza.

Finstral, sempre attenta a studiare soluzioni tecniche all’avanguardia, da diversi anni ha realizzato un falso telaio polivalente ed ecologico. Polivalente perché può essere impiegato in tutte le varianti costruttive con applicazioni a filo interno o a metà spalletta; ecologico perché realizzato con materiale riciclato ricavato da scarti di produzione del PVC.

 

La struttura portante è in tubolare in acciaio 30 x 15, rivestita con profilo in PVC.

 

Caratteristiche tecniche del controtelaio isolato Finstral:

 

falso telaio pvc finstral alberti infissi

 

Buon isolamento termico complessivo con la finestra (assenza di ponti termici) - fino a raggiungere
un valore di 0,82 W/m² K.
Il controtelaio può essere impiegato per ogni soluzione tecnica, sia che si tratti di serramento con cassonetto, con cassonetto esterno, con persiana oppure con frangisole: esso risulta sempre in linea con i criteri di costruzione per edifici a basso consumo energetico ed edifici CasaClima.

 

Il settore dei serramenti ha raggiunto negli ultimi anni livelli di trasmittanza e di prestazioni energetiche inimmaginabili fino a poco tempo fa; proporre serramenti con valori Uw intorno a 1,0 W/m²K sembra non essere più un problema per le aziende protagoniste nel mercato dell’edilizia.

 

Pensiamo però al caso di una finestra dalle prestazioni tecnico-funzionali eccezionali, con prove di tenuta e di isolamento ottimi, che però non risulta posata correttamente o viene addirittura montata su un controtelaio metallico - i classici tubolari in ferro che peggiorano la trasmittanza termica del nodo applicativo - oppure con un falso telaio in legno, suscettibile di imbarcarsi ed incapace di garantire una buona durata negli anni. La posa in opera rappresenta quindi una fase cruciale per il buon esito di un cantiere e per assicurare il rispetto delle leggi in vigore.

 

Può un controtelaio evitare ponti termici e dispersioni?


Con il controtelaio isolato Fintral oggi questo è possibile: la parte a vista infatti è rivestita da PVC, materiale isolante per caratteristica intrinseca.
Vediamo infatti sulla pagina seguente l’esempio rappresentato con l’andamento delle isoterme:

 

falso telaio isolato in pvc finstral

 

A conferma dell’assoluto valore innovativo del controtelaio Finstral, in occasione della fiera EDIL 2009 di Bergamo questo prodotto è stato insignito di una menzione speciale nel quadro dei premi assegnati per l’innovazione tecnologica e per l’architettura.

Per qualsiasi chiarimento chiedi pure, con facebook connect l'interazione è a portata di click.



© Alberti S.n.c. p.iva 00299030767 | Tel. +39 0975 352194 | e-mail:info@infissialberti.it | Villa d'Agri (PZ)